venerdì 2 Dicembre, 2022
HomeL'almanacco del secoloVito Taccone vince la tappa del Giro del '63
L'almanacco del secolo

Vito Taccone vince la tappa del Giro del ’63

Un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta di fatti e personaggi

1913-2003 – ACCADDE NEL SECONDO TRIMESTRE

10 ANNI 3 aprile 2003 – Il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi è ad Asti. In piazza San Secondo assiste ad un’esibizione degli sbandieratori dell’Asta e incontra al Teatro Alfieri i sindaci. 1 maggio 2003 – Il Grande Volley retrocede dopo tre stagioni in A2 maschile. A novembre viene smantellato il Palatenda di piazza d’Armi, sede delle gare. 28 maggio 2003 – Arriva in via Torchio la tappa del Giro d’Italia partita da Salice Terme. Vince in volata, dopo 117 chilometri, Alessandro Petacchi. Il Giro riparte da Canelli.

20 ANNI 23 maggio 1993 – Muore Giovanni Giraudi, sindaco di Asti dal 1960 al 1968 e deputato dal 1968 al 1972. Durante il suo mandato di sindaco, nel 1967 si torna a correre il Palio.

30 ANNI 26 giugno 1983 – Alle elezioni politiche Giuseppe Miroglio, dc, va al Senato; Gianni Goria, Giovanni Rabino, dc, e Gian Carlo Binelli, pci, alla Camera.

40 ANNI 20 giugno 1973 – Si inaugura la piscina comunale scoperta. 28 giugno 1973 – È riaperto il cavalca ferrovia di corso Savona, rifatto in cemento armato. L’importo dei lavori è di 29 milioni di lire. 11 luglio 1973 – Gli atleti astigiani Pier- carlo Molinaris e Silvio Fraquelli conquistano all’Olimpico di Roma i titoli italiani assoluti di lungo e asta.

50 ANNI 28 aprile 1963 – Leopoldo Baracco è riconfermato senatore per la dc alle elezioni politiche. Alla Camera non viene eletto alcun astigiano: entra Oddino Bo, pci, per rinuncia di Audisio di Alessandria. Alla Camera va anche l’astigiano Carlo Mussa Ivaldi, candidato a Torino. 13 maggio 1963 – È fondato il Lions Club di Asti. Primo presidente è Giovanni Viale, Giuseppe Veglio vice. Nel direttivo: Corrado Giazzi, Giuseppe Valpiola, Angelo Marchese, Silvio Morando, Giuseppe Piacenza, Giovanni Scialuga e Stelio Curto. 28 maggio 1963 – Dopo 225 chilometri arriva ad Asti, nello stadio, la tappa del Giro d’Italia partita da La Spezia. A vincerla è Vito Taccone. Il giorno successivo il Giro riparte per Oropa.

60 ANNI 10 aprile 1953 – Viene fondata la Vittorio Alfieri di atletica leggera per iniziativa del prof. Luciano Fracchia. Presidente è Angelo Vada, segretario Giuseppe Gamba, economo Carlo Mosso e consigliere Renato Agnese. 7 giugno 1953 – Alle elezioni politiche sono eletti Leopoldo Baracco e Giuseppe Bosia al Senato, Giovanni Sodano e Alessandro Scotti alla Camera.

70 ANNI 16 maggio 1943 – I proprietari del parco divertimenti delle feste patronali mettono a disposizione dei figli dei richiamati alle armi giri in giostra gratis.

80 ANNI 24 aprile 1933 – Si commemora l’ammiraglio Umberto Cagni, morto l’anno precedente. Il Podestà Buronzo delibera di intitolare a Cagni l’allora piazza 24 Aprile che onorava lo stesso Cagni che quel giorno del 1900 aveva raggiunto il limite di 86° 34’ di latitudine artica. 14 maggio 1933Ponte Tanaro vince il Palio di Asti con il fantino Vincenzo Viarengo. 18 maggio 1933 – Si svolge ad Asti il convegno pompieristico con un corteo e un’esercitazione nell’allora piazza del Mercato, oggi piazza del Palio.

90 ANNI 1 aprile 1923 – Asti riceve da Montepellier alcuni ricordi di Vittorio Alfieri: riproduzioni di ritratti a olio, 25 volumi firmati dal trageda, alcune opere, manoscritti e lettere a lui indirizzate.

100 ANNI 25 maggio 1913 – È inaugurato il ponte sul Tanaro della lunghezza di 164,5 metri che unisce Castello di Annone e Rocca d’Arazzo. 31 maggio 1913 – È inaugurato in via Vassallo il “Cinema Roma”, poi “Impero”, “Splendor” e attualmente “Nuovo Splendor”. 1 giugno 1913 – Sono premiati con una cerimonia in piazza San Secondo due astigiani che hanno preso parte alla guerra di Libia: il Capitano di fanteria Giuseppe Gamba e il soldato Secondo Gianoglio.

L’AUTORE DELL’ARTICOLO

Alessandro Sacco
Latest posts by Alessandro Sacco (see all)

Astigiani è un'associazione culturale aperta, senza scopo di lucro, che ha bisogno del sostegno di altri "Innamorati dell'Astigiano" per diffondere e divulgare la storia e le storie del territorio.
Tra i suoi obiettivi: la pubblicazione della rivista trimestrale Astigiani, "finalizzata alla raccolta e diffusione di informazioni e ricerche di storia e cultura astigiana dal passato remoto a quello prossimo, con uno sguardo al presente e la visione verso il futuro (dallo statuto), la raccolta di materiale per la creazione di un archivio fotografico, video e documentale collegato al progetto "Granai della memoria", la realizzazione di presentazioni pubbliche e altri eventi legati al recupero della memoria del territorio.

3,917Mi PiaceLike
0FollowerFollow
0IscrittiSubscribe

GLI ULTIMI ARTICOLI CARICATI

IN EVIDENZA

Sboccia il fidanzamento e le coppie “si parlano”

  Molti annunci ufficiali di fidanzamenti, soprattutto in campagna, un tempo avvenivano in primavera: erano il risultato delle veglie invernali nelle stalle. Terminato il servizio...

«Quella passeggiata a Viatosto non l’ho dimenticata»

Quegli anni fatati della vita. Rubo a Italo Calvino il titolo per sfogliare l’album dei ricordi dei cinque anni trascorsi sui banchi di legno...

Gli intensi anni astigiani di “Bicio”

I De André sfollano nel 1942 in una cascina di Revignano   Un uomo elegante esce dalla casa contadina. Lo chiamano Professore, incute soggezione, ma è...

Accadde nel terzo trimestre

10 anni 16 settembre 2007 Il drappo del Palio è firmato da Paolo Conte e conquistato dal rione San Secondo (rettore Marco Zappa) con Giovanni...

Voci astigiane tra le onde della guerra

Non ho mai conosciuto Giovanni Gotta da Viarigi, ben poco sapevo dell’incrociatore da battaglia della Regia Marina “Giovanni dalle Bande Nere” e ho fatto...

Quando le colline astigiane erano nel Golfo Padano

Il territorio punteggiato da importanti ritrovamenti fossili Una volta c’era il mare, lo sanno tutti. Ce ne ricordiamo quando negli anni si sono ritrovati scheletri...

Dai lampioni a gas alle lampade a led, storia della luce pubblica

Fino al 1910 ogni sera si accendevano 520 lanterne   Chi da generazioni è abituato ad accendere la luce premendo semplicemente il tasto di un interruttore,...

La rossa piemontese che piace al mondo Il Consorzio Barbera d’Asti fondato 70 anni...

Un vino popolare racconta la sua epopea La guerra è finita da un anno e mezzo e il 22 novembre 1946 nella sede della Camera...

CONTRIBUISCI A QUESTO ARTICOLO

INVIA IL TUO CONTRIBUTO

Hai un contributo originale che potrebbe arricchire questo articolo? Invialo ora, saremo lieti di trovargli lo spazio che merita.

TAG CLOUD GLOBALE

TAG CLOUD GLOBALE
INVIA IL TUO CONTRIBUTO

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE