martedì 23 Luglio, 2024
HomeLettereIn classe con Nattino alle Magistrali della Fulgor con la musica dei...
Lettere

In classe con Nattino alle Magistrali della Fulgor con la musica dei Beatles

Abbiamo conosciuto Luciano nel 1961 quando, il 1° di ottobre, iniziammo a frequentare le  Medie alla gloriosa “Fulgor” di via Gioacchino Testa, a pochi metri dall’allora carcere, confinante con le antiche mura di Asti. Per molti di noi, studentelli in erba, la scelta del collegio-convitto fu obbligata dalla distanza dei nostri paesi e dalle difficoltà di trasporto. Di conseguenza ci trovammo riuniti con altri giovanotti come noi provenienti da quasi tutte le zone dell’Astigiano ed oltre. Gli “astigiani di città” frequentavano la scuola da esterni mentre per noi “campagnin” era d’obbligo la permanenza interna .

Luciano era uno dei privilegiati cittadini, libero di andarsene subito dopo l’uscita della scuola. Fu subito molto disposto al dialogo che divenne più interessante quando venimmo a sapere che un suo avo o una sua ava era di origini revigliaschesi. Scoprimmo inoltre, e fu davvero un punto di contatto contagioso, che anche lui amava la musica e si divertiva a suonare arrangiandosi sui tasti di una vecchia pianola. Stava per scoppiare la “beatles-mania” che in pochi anni avrebbe rivoluzionato la musica “pop” mondiale e Luciano fu uno dei primi a cogliere i nuovi messaggi cultural musicali della nuova era.

Luciano Nattino, nella fila centrale, quarto da destra

I nostri rapporti durarono per 7 anni, tra scuole medie e superiori, sino al 1967, quando compiuti i 17 anni, con in mano il pezzo di carta delle Magistrali ci sentimmo liberi di sognare una nuova esistenza. Le nostre strade a quel punto si divisero, noi alla ricerca di un lavoro mentre lui tentò l’avventura, riuscitissima, alla prestigiosa università “Bocconi” di Milano. Da allora abbiamo sempre goduto della sua presenza soprattutto nei momenti di ricordo e di ritrovo, anche gastronomico, di quella IV magistrale del ‘67 che continuava nonostante gli anni trascorsi ad emozionare. Ci fermiamo qui ricordando la sua eccelsa personalità come uomo “pubblico” dalle multiformi sfaccettature ma soprattutto l’amico sincero e generoso che ha percorso con noi una tappa felicissima della nostra gioventù.

Luciano Nattino, nella fila centrale, quarto da destra

L'AUTORE DELL'ARTICOLO

Astigiani è un'associazione culturale aperta, senza scopo di lucro, che ha bisogno del sostegno di altri "Innamorati dell'Astigiano" per diffondere e divulgare la storia e le storie del territorio.
Tra i suoi obiettivi: la pubblicazione della rivista trimestrale Astigiani, "finalizzata alla raccolta e diffusione di informazioni e ricerche di storia e cultura astigiana dal passato remoto a quello prossimo, con uno sguardo al presente e la visione verso il futuro (dallo statuto), la raccolta di materiale per la creazione di un archivio fotografico, video e documentale collegato al progetto "Granai della memoria", la realizzazione di presentazioni pubbliche e altri eventi legati al recupero della memoria del territorio.

3,917Mi PiaceLike
0FollowerFollow
0IscrittiSubscribe

GLI ULTIMI ARTICOLI CARICATI

IN EVIDENZA
Paolo Conte nello studio a Torino con altri musicisti astigiani durante la registrazione di Torretta Calipso nella primavera del 1980

Paolo Conte: avvocato, cantautore… enigmista

In che consiste il gioco? Chi si cimenta con questi enigmi deve trovare una frase cioè la soluzione partendo da un enunciato (esposto) che...

Patente di Astigianità

Sappiate che Da 35 a 40 risposte esatte Ottimo! Siete Astigiani doc, eccellenti conoscitori delle terra dove vivete. Meritate la patente di Astigianità. Da 24 a...

Ciao Luciano

Astigiani pubblica nella pagine seguenti frasi, pensieri, poesie scelti tra i tanti messaggi che ci sono stati inviati o sono stati scritti nella nostra...

Sonetto al sacrestano dimenticato

Una pagina per sorridere su personaggi, vizi e virtù di un passato appena prossimo ancora vivo nella memoria di molti. Ricordi al profumo della...

Quei 10.000 km sulla Topolino verde oliva

Organizzare un viaggio in auto lungo migliaia di chilometri in paesi sconosciuti, il tutto senza l’ausilio di Internet. Oggi sembra un’impresa impossibile, nei primi...

Sul calendario Ottobre-novembre-dicembre 2018

21 ottobre In una Cattedrale gremita di fedeli, Monsignor Marco Prastaro è nominato vescovo di Asti dall’arcivescovo di Torino, Monsignor Cesare Nosiglia. Concelebrano l’ex vescovo...

CONTRIBUISCI A QUESTO ARTICOLO

INVIA IL TUO CONTRIBUTO

Hai un contributo originale che potrebbe arricchire questo articolo? Invialo ora, saremo lieti di trovargli lo spazio che merita.

TAG CLOUD GLOBALE

TAG CLOUD GLOBALE
INVIA IL TUO CONTRIBUTO

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE