sabato 1 Ottobre, 2022
Home Tag Cinema

Tag: cinema

A Castel Boglione un “Cinema Paradiso” fece sognare il paese

Al paese lo chiamavano tutti Livé per via di quel difetto nella pronuncia della faticosa “erre”. Era della leva del 1914 e dovette andare a far la naja in una guerra che, come tanti, non capiva. Non seppero mai in famiglia la verità su quel  proiettore da cinema avventurosamente portato a casa al ritorno dalla guerra. Forse arrivava dall’Abissinia....

I quindici giorni in cui Asti si sentì un po’ Hollywood La storia di “Spaghetti a mezzanotte”

Chissà che faccia avevano, mentre uscivano dal cinema Politeama. I primi astigiani ad aver visto Spaghetti a mezzanotte, la commedia girata in città l’autunno precedente, non si erano divertiti granché durante i 91 minuti di pellicola. E poi c’era quella strana sensazione – era delusione? orgoglio ferito? – per il modo sciatto in cui Asti faceva il suo debutto...

Confesso che ho vissuto: Aris d’Anelli

Aris d'Anelli ritratto da Giulio Morra
Medico, scrittore, appassionato di cinema. Tante le sfaccettature nella vita di Aris d’Anelli, astigiano nato in Africa ai tempi dell’avventura coloniale italiana. Per quarant’anni ha lavorato all’ospedale di Asti, alla guida del reparto di cardiologia creò un’unità coronarica d’eccellenza. Ritornò più volte in Africa - “la terra dove ho lasciato il cuore” - e nel 1986 venne mandato in un villaggio di lebbrosi. Con la pensione, finalmente il tempo per scrivere i suoi libri e coltivare l’amore per il cinema, di cui d’Anelli è stato docente all’Utea. «Le passioni sono un luogo in cui rifugiarsi dalle durezze della vita», racconta oggi.

Carlo Leva

Carlo Leva, classe 1930, gioca nel ruolo di cowboy
Partendo dal Monferrato per arrivare al fianco di grandi registi cinematografici, Carlo Leva ripercorre la sua vita "da cinema". Scenografo in 155 film, ha mosso i primi passi in un club studentesco genovese con un proiettore dei fratelli Lumière, acquistato dal nonno Carlo. Poi sono arrivati la Rai e Carosello. Grazie al kolossal "Sodoma e Gomorra", ha esordito come aiuto scenografo e ha conosciuto Sergio Leone che lo ha voluto al suo fianco per i film western più celebri: "Per un pugno di dollari", "Il buono, il brutto e il cattivo" e "C’era una volta il west".

Anche Alfieri ebbe una vita di sponda

Vite di sponda. Spettattore libri, 2011. Euro 15
Il pagamento dell'"affitto" al gestore del locale per l'uso del biliardo o del mazzo di carte.