sabato 1 Ottobre, 2022
Home Tag Il Cittadino

Tag: Il Cittadino

Il Barbarossa e l’autostrada mangiaterreni

La lettera pubblicata su Il Cittadino di sabato 4 marzo 1961
Le lettere di protesta sui giornali astigiani

Con i velocipedi nasce il turismo

Pubblicità d'epoca pastiglie giornale Il Cittadino Asti
La pubblicità di fine Ottocento punta sulle “nuove tecnologie”

Quando la “nera” tornò a far notizia

Prima metà degli Anni Cinquanta. Quattro strilloni “sponsorizzati” dal giornale “La Nuova Provincia” destinato a cambiare gli equilibri dell’editora locale. Giravano la città con le loro biciclette a vendere i giornali. Da sinistra il mitico “Primo” Lamberti, Gianni, Erminio Salvadeo e Morando da “Asti Testimonianze di ieri...” Venanzio Malfatto, Editrice Basegrafica Cuneo
Dopo vent’anni di quasi totale assenza, la cronaca nera irrompe subito dopo la fine della guerra anche sui giornali astigiani. Ma non andò quasi mai in “apertura”, unica eccezione l’alluvione del ’48, trattata comunque in maniera molto diversa a seconda dei giornali. Un periodo convulso e tumultuoso in cui le battaglie politiche ed il difficile ritorno alla normalità prevalevano, nelle cronache dell ’epoca, sui numerosi fatti di sangue, rapine, frodi annonarie e processi ai criminali fascisti. La testimonanza di luigi garrone, il primo dei cronisti “apprendisti stregoni ” e la non facile vita di chi doveva imparare le nuove regole della libertà di stampa. “Cittadino ”, “gazzetta d’asti ”, “galletto ” e altre nuove e spesso effimere testate di una stagione bella ed irripetibile, il cui “racconto” cambiò radicalmente nel corso degli anni ’50 con l’arrivo di nuovi giornali.

Già nel 1933 troppe auto in corso Alfieri

Il Cittadino del 18 marzo 1861
Le lettere di protesta sui giornali astigiani