domenica 3 Marzo, 2024
Home Autori I contributi di Vittorio Croce

Vittorio Croce

1 Articoli 0 COMMENTS
Classe 1941, nato a Camerano Casasco. Dal 1975 guida La Gazzetta d’Asti il settimanale cattolico. Sacerdote, docente di teologia, studia e divulga la storia locale ed è appassionato cultore della lingua piemontese. Il suo nom de plume, legato al soprannome di famiglia è Tojo ‘d Baratel. Alla storia e alle origini degli epiteti in piemontese ha dedicato una ricerca raccolta in un quaderno pubblicato da Gazzetta d’Asti nel 2004.

Darsi dei nomi: l’arte dell’insulto

“Dessi dij nòm”, ovvero deridere o insultare, a seconda della gravità della situazione. Il piemontese e in particolare il dialetto astigiano abbondano di epiteti per colpire difetti fisici e morali