venerdì 1 Marzo, 2024
HomeL'almanacco del secoloAccadde nel 4° trimestre
Almanacco del secolo

Accadde nel 4° trimestre

2008

12 ottobre – Il Callianetto di tamburello, per un anno a Torino con il marchio Fiat, conquista il settimo scudetto consecutivo che costituisce all’epoca il primato assoluto della disciplina.

 

1998

8 ottobre – Lo stadio comunale di Asti viene intitolato a Censin Bosia, portiere astigiano che ha indossato la maglia del Torino con cui vinse gli scudetti del 1927 e 1928.

22 Ottobre – L’astigiano Claudio Caron (Comunisti Italiani) è sottosegretario al Lavoro nel Governo D’Alema.

6 novembre – Viene inaugurata e intitolata a Giulio De Benedetti la scuola di via Cecchin, finanziata dai contributi dei lettori de La Stampa, raccolti da Specchio dei tempi dopo l’alluvione del 1994.

30 Novembre – In Giappone gli astigiani Flavio Gulinelli, secondo allenatore al fianco di Bebeto, e Walter Rizzo, preparatore atletico, sono Campioni del Mondo di pallavolo con la Nazionale italiana.

20 dicembre – Lo scrittore Amos Luzzatto, tra le figure più significative dell’ebraismo italiano, diventa cittadino onorario di Asti.

 

1988

1 ottobre – L’atleta astigiana Daniela Ferrian partecipa alla semifinale della staffetta 4×100 delle Olimpiadi di Seul.

 

1978

10 ottobre – Si spegne l’imprenditore Marte Ercole, già proprietario delle omonime Ferriere e presidente della Camera di Commercio di Asti dal 1956 al 1965.

20 dicembre – Muore ad Asti Prospero Masoero, docente universitario di zootecnica, che aveva ricoperto numerosi incarichi scientifici nel settore.

 

1968

26 ottobre – Anna Banti, autrice di “Noi credevamo “, vince il Premio Asti d’Appello.

30 Ottobre – Nel centro di Asti sfila un lungo ed affollato corteo di contadini per chiedere l’istituzione del Fondo di solidarietà Nazionale contro le avversità atmosferiche. La lunga serie di proteste sarà ricordato come il ‘68 contadino.

7 novembre – I torrenti Belbo, Borbore, Tinella e Versa straripano provocando una disastrosa alluvione con ingenti danni nel sud dell’Astigiano, poco dopo visitato dal Presidente della Repubblica Saragat.

Riaperta al culto la chiesa di San Rocco ampiamente restaurata

25 novembre – In un tragico incidente stradale muore l’industriale Silvio Morando.

16 dicembre – La tredicenne Maria Teresa Novara viene rapita nella sua abitazione di Villafranca.

 

1958

19 ottobre – In piazza Alfieri il presidente Norberto Saracco posa la prima pietra per la costruzione del Palazzo della Provincia.

 

1948

29 dicembre – Il sindaco di Asti Felice Platone viene condannato a otto mesi di reclusione per minacce al pretore Faldella durante un’udienza.

 

1938

5 novembre – Il tenente Davide Lajolo rientra a Vinchio dopo aver preso parte alla Guerra di Spagna.

 

1928

13 novembre – Muore il sacerdote astigiano Carlo Morra fondatore, con il fratello Francesco, della società Fulgor.

7 dicembre – Incisa Belbo cambia nome in Incisa Scapaccino in memoria del valoroso Carabiniere Giovanni Battista Scapaccino, nato in paese nel 1802, immortalatosi per non venir meno al giuramento di fedeltà al Re e alla Patria in uno scontro con un gruppo di rivoltosi mazziniani avvenuto in Savoia nel 1834.

 

1918

1-3 novembre – Nei giorni dell’Armistizio di Villa Giusti la città di Asti festeggia con riunioni, cortei e conferenze. Dal balcone del Municipio parlano il Consigliere Comunale Martorelli e l’onorevole Vigna.

a.s.

SUL CALENDARIO

ottobre-novembre-dicembre 2018

21 ottobre

In una Cattedrale gremita di fedeli, Monsignor Marco Prastaro è nominato vescovo di Asti dall’arcivescovo di Torino, Monsignor Cesare Nosiglia. Concelebrano l’ex vescovo Monsignor Francesco Ravinale, ora amministratore apostolico di Asti, e Monsignor Virgilio Pante, vescovo della diocesi keniota di cui don Prastaro è stato vicario generale.

 

9 novembre

A Portacomaro un uomo di 91 anni spara e uccide un 44enne che si era presentato all’abitazione dell’anziano per conto del Tribunale. La vittima è Marco Massano, geometra, incaricato di eseguire una perizia prima di un pignoramento. Alcuni colpi sono stati sparati anche contro i volontari della Croce Verde. La notizia scuote l’ambiente dei professionisti astigiani.

 

16 novembre

Ritorna il lupo nell’Astigiano. Un esemplare è avvistato da un giovane cercatore di tartufi a Berzano San Pietro, nel nord della provincia. L’animale viene filmato e dalle immagini arriva la conferma: si tratta di un lupo e non di un cane selvatico. In zona si erano contate numerose aggressioni a greggi di pecore e capre.

 

24 novembre

Riapre dopo due anni la chiesa barocca di San Rocco nel centro storico di Asti. L’inaugurazione è partecipata da numerosi borghigiani, presenziano il sindaco Maurizio Rasero e il vescovo Marco Prastaro. I lavori di messa in sicurezza, eseguiti dall’architetto Fabio Calosso in collaborazione con l’ingegner Giorgio Piccinino, si erano resi necessari dopo il distacco di intonaco dalle volte nell’agosto del 2016.

 

29 novembre

Banca di Asti conclude un’operazione che le garantisce il controllo completo di Biverbanca, sei anni dopo averne acquisito il 60,42%. Le Fondazioni di Biella e Vercelli, in cambio, entrano a far parte dell’azionariato di Banca di Asti insieme a Fondazione CR Asti, Popolare di Milano e ai 26mila soci dell’istituto di credito.

L'AUTORE DELL'ARTICOLO

Astigiani è un'associazione culturale aperta, senza scopo di lucro, che ha bisogno del sostegno di altri "Innamorati dell'Astigiano" per diffondere e divulgare la storia e le storie del territorio.
Tra i suoi obiettivi: la pubblicazione della rivista trimestrale Astigiani, "finalizzata alla raccolta e diffusione di informazioni e ricerche di storia e cultura astigiana dal passato remoto a quello prossimo, con uno sguardo al presente e la visione verso il futuro (dallo statuto), la raccolta di materiale per la creazione di un archivio fotografico, video e documentale collegato al progetto "Granai della memoria", la realizzazione di presentazioni pubbliche e altri eventi legati al recupero della memoria del territorio.

3,917Mi PiaceLike
0FollowerFollow
0IscrittiSubscribe

GLI ULTIMI ARTICOLI CARICATI

IN EVIDENZA

I proverbi anticipano le previsioni del tempo

L’attesa della primavera nel folclore meteorologico monferrino¹   «Smenmi d’ Mars, smenmi d’Avrì, fin c’al fassa caod peus nen avn컲: Seminami di marzo, seminami di aprile,...

La collina di Spoon River – Giugno 2017

Vito Walter Sollazzo 22 agosto 1945-10 marzo 2017 Sindacalista e allenatore di calcio Ho sempre amato il gioco di squadra. L’ho praticato per tutta la vita, nella...

Secondo trimestre 2017

3 aprile Inaugurato a Nizza Monferrato l’hospice che accoglie i malati terminali del reparto di oncologia del Cardinal Massaia. A disposizione dei pazienti una...

La collina di Spoon River – Dicembre 2016

Angelo Franco 11 agosto 1929 - 16 settembre 2016 Autotrasportatore Ero uno dei Cugini Franco. Avevamo deciso di chiamarci così con mio cugino Giacomo quando aprimmo la...

Sul calendario

8 settembre L’ambasciata di Israele assegna il riconoscimento di Giusti fra le nazioni alla memoria di Eugenia e Pietro Gilardi. Coppia di contadini di...

Il monumento in bronzo dedicato alle 5 storiche divisioni

L’alpino di piazza Libertà, nell’aiuola di fronte la Mercato coperto, è da più di 40 anni muto testimone della vita della città. È stato...

La collina di Spoon River – Maggio 2016

Andreina Jodice Napoli, 27 dicembre 1935 - Asti, 2 gennaio 2016 Insegnante di Lettere Sono nata a Napoli, ma la mia famiglia, ed io al seguito, era...

Pino Morino, l’inventore del terzo tempo

Discobolo nazionale e “missionario” del pallone elastico

CONTRIBUISCI A QUESTO ARTICOLO

INVIA IL TUO CONTRIBUTO

Hai un contributo originale che potrebbe arricchire questo articolo? Invialo ora, saremo lieti di trovargli lo spazio che merita.

TAG CLOUD GLOBALE

TAG CLOUD GLOBALE
INVIA IL TUO CONTRIBUTO

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE