domenica 3 Marzo, 2024
Home Autori I contributi di Marida Faussone

Marida Faussone

29 Articoli 0 COMMENTS
Saggista e studiosa di arte moderna e contemporanea, formatasi all’Ateneo di Torino. Dagli anni Ottanta cura mostre ed esposizioni per Enti pubblici e gallerie private. Collabora dal 1978 con il settimanale “Gazzetta d’Asti” (rubrica “Taccuino d’arte”) e dal 1989 redige la sezione arti visive della rivista “Il Platano”. Schedatrice dell’opera di Eugenio Guglielminetti dal 1991, dopo la scomparsa del Maestro (2006), ne presiede la Fondazione.

Lo sguardo della Madonnina di Viatosto

Vita e miracoli della scultura lignea del Trecento   Tra i ricordi degli astigiani, la veduta della città dal sagrato della chiesetta parrocchiale di Viatosto resta...

Donne con lucerna: l’arte della figura al femminile

Laura Maestri, sin da piccola appassionata, d'arte diventò una grande artista riconosciuta a livello internazionale.

Quel Cascinotto di Canelli anticipa l’Unesco

Domenico Valinotti e il roseto della moglie Daria

Giuseppe Colli, dalla grande fabbrica alla quiete del Tanaro

Disegnava umili figure pensose, svelate da linee sobrie e avvolgenti. Tratteggiava a china il profilo di chiese e torri alle luci del tramonto. Ogni...

L’arte astratta turbò gli astigiani conservatori

Le polemiche nel 1949 e il post cubista Atanasio Soldati

Il muto di Toleto “parla” con i colori nel segno della...

Pietro e Tommasi Ivaldi, due giovani artisti che seppero dipingere il loro mondo con colori vividi e realistici.

I due volti di Maria per la chiesa di Don Bosco

Osservando i fogli con abbozzi a carboncino che lo scultore monregalese Sergio Unia disponeva sulla scrivania dello studio,  il parroco don Piero Olearo  mormorò:...

Quel farmacista di Borgo San Pietro tra pillole e pennelli

Alfredo Ghiggi, farmacista ma anche artista che sapeva giocare con la luce, i colori per rendere i dipinti unici.

In viale Pilone le tele in attesa di Mario Perosino

Nello studio di Mario Perosino, in viale Pilone, le tele grezze, accostate a terra a macerare erano in attesa. Con minuziosa precisione, l’artista preparava...

Un bronzo come sintesi del “non finito”

Oltre mezzo secolo fa, nella terza edizione del Premio “Alfieri” (Palazzo della Provincia, 14 ottobre -15 novembre, Asti 1962), la giuria composta da Vittorio...