lunedì 28 Novembre, 2022
Home Tag Giorgio Faletti

Tag: Giorgio Faletti

Una piuma bianca per l’ultimo volo di Giorgio Faletti

Un tempo Ungaretti scrisse “Tornano in alto ad ardere le favole”. Qualunque sia il significato di quel verso, bene esprime il fatto che il linguaggio semplice ed essenziale della favola costituisce una sorta di sublimazione della realtà, incapace di cadere a terra, ma perennemente in volo sulla superficie delle cose. Che la leggerezza non fosse superficialità ce lo ha...

Ciao Giorgio. Grazie di averci fatto assistere allo spettacolo della tua vita

Ho capito che era un genio per tre gnocchi. Primi anni Novanta, vivevamo ancora entrambi nella Milano da bere. Ci si incontrava spesso a notte inoltrata, nel ristorante della compagna di un discografico. Giorgio mi salutava sempre allo stesso modo: «Sesso, bagna cauda e rock and roll», anche se sapevamo entrambi che per raggiungere il primo elemento bisognava corteggiare...

Il tenente di Faletti al Festival di Sanremo

Accadde nel primo trimestre   10 ANNI 31 gennaio 2004 – L’oncologo Umberto Veronesi è nominato cittadino onorario di Asti.   20 ANNI 4 gennaio 1994 – 26 arresti per il caso della discarica di Valle Manina. Tra i nomi eccellenti, il presidente della Provincia Guglielmo Tovo e il sindaco Giorgio Galvagno che si dimettono. Presidente della Provincia a febbraio diventa Luciano Grasso...

Il tenente di Faletti al Festival di Sanremo

Aleandro Baldi, al centro, vincitore del Festival di Sanremo 1994 con Giorgio Faletti, secondo, e Laura Pausini, terza.
Un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta di fatti e personaggi

Un po’ di asti raccontata con ridente nostalgia

Da quando a ora, Einaudi editore, 2012 Euro 25 In confezione con 2 cd
Scrittore, attore, cantante, paroliere, compositore, sceneggiatore, pittore italiano, presidente della Biblioteca di Asti. Minchia, signor tenente, viene da dire, non si è fatto mancare niente, neppure un ictus, probabilmente psicosomatico per indurlo a rallentare. Invece tutte le arti in cui ha messo mani, piedi e cuore, un po’ per casualità, un po’ per ridere, molto perché sollecitato da preziosi...