lunedì 5 Dicembre, 2022
HomeAlbum di famigliaBagna Cauda Day. Un successo di idee e numeri
ALBUM DI FAMIGLIA

Bagna Cauda Day. Un successo di idee e numeri

Il Bagna Cauda Day 2015 ha lasciato una scia di profumata allegria e di piacevole riscoperta di un piatto straordinario della tradizione piemontese. La manifestazione organizzata da Astigiani al suo terzo anno è cresciuta e si è consolidata. Dopo la felice anteprima di Nizza Monferrato il 20, 21 e 22 novembre scorsi, negli oltre cento locali ad Asti, in Piemonte e nel mondo, tra ristoranti, vinerie, cantine storiche sono stati accolti migliaia di bagnacaudisti giunti anche da molto lontano. Apprezzato il bavagliolone d’autore firmato da Giancarlo Ferraris che resterà come souvenir a tutti i commensali. Ricercate le acciù, mascotte portafortuna e i kit del dopo bagna cauda. Ha funzionato il bagna cauda market al mercato coperto. “Felliniano” il barbera kiss, il bacio di mezzanotte in piazza San Secondo, corroborato dal vin brulé offerto dal consorzio Barbera d’Asti e servito dagli alpini dell’Ana, ambasciatori dell’adunata nazionale del prossimo maggio, che vedrà anche un’edizione speciale del Bagna Cauda Day. È importantissimo che si siano anche riaperte, con grande successo, cantine storiche come quella di Palazzo Ramelli in piazza Cattedrale, dimostrando che ci sono tesori architettonici e culturali nascosti e degni di essere inseriti a pieno titolo nel circuito turistico. Successo anche del contest fotografico su Instagram. Nelle due pagine seguenti pubblichiamo le migliori dieci foto del Bagna Cauda Day 2015 inviate dai bagnacaudisti che vincono una cantinetta del consorzio Barbera d’Asti. Il resto delle immagini di questo speciale “album di famiglia” sono di Giulio Morra e Valentina Cardile che hanno scattato centina di immagini scaricabili dal sito www.bagnacaudaday.it Sono già state fissate le date del prossimo BCD da segnare sull’agenda: 18, 19, 20 novembre 2016. “Sarà l’anno olimpico e non mancheranno sorprese. Stiamo pensando in grande”. Agli sponsor un grazie in più per aver creduto e sostenuto il Bagna Cauda Day che non sarebbe stato possibile senza l’impegno e la fantasia dei volontaria di Astigiani.

L’Associazione Astigiani in occasione del Bagna Cauda Day ha lanciato il contest Bagna Cauda Clic su Instagram in collaborazione con il consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato che ha offerto 10 cantinette special edition. L’invito a immortalare con ironia un momento del proprio Bagna Cauda Day è stato seguito da centinaia di persone su #bagnacaudaday2015, oppure #siamotuttinellabagna, #baciamisubito. Sul canale Instagram o via email sono arrivate migliaia di immagini divertenti e originali scattate con smart phone e tablet. Ed è salita la febbre da selfie con scatti di ingredienti, dalle verdure alle acciughe o dei gadgets ufficiali, con  la ormai celeberrima mascotte acciù, gli originali bavaglioli illustrati da Giancarlo Ferraris. E poi tavolate, allegria, visi sorridenti. Tantissimi ironici e anche romantici i baci immortalati in piazza San Secondo durante il barbera kiss. Una giuria di esperti, guidata dal nostro photo editor Giulio Morra, ha selezionato le dieci foto che qui pubblichiamo

Astigiani è un'associazione culturale aperta, senza scopo di lucro, che ha bisogno del sostegno di altri "Innamorati dell'Astigiano" per diffondere e divulgare la storia e le storie del territorio.
Tra i suoi obiettivi: la pubblicazione della rivista trimestrale Astigiani, "finalizzata alla raccolta e diffusione di informazioni e ricerche di storia e cultura astigiana dal passato remoto a quello prossimo, con uno sguardo al presente e la visione verso il futuro (dallo statuto), la raccolta di materiale per la creazione di un archivio fotografico, video e documentale collegato al progetto "Granai della memoria", la realizzazione di presentazioni pubbliche e altri eventi legati al recupero della memoria del territorio.

3,917Mi PiaceLike
0FollowerFollow
0IscrittiSubscribe

GLI ULTIMI ARTICOLI CARICATI

IN EVIDENZA

Sboccia il fidanzamento e le coppie “si parlano”

  Molti annunci ufficiali di fidanzamenti, soprattutto in campagna, un tempo avvenivano in primavera: erano il risultato delle veglie invernali nelle stalle. Terminato il servizio...

«Quella passeggiata a Viatosto non l’ho dimenticata»

Quegli anni fatati della vita. Rubo a Italo Calvino il titolo per sfogliare l’album dei ricordi dei cinque anni trascorsi sui banchi di legno...

Gli intensi anni astigiani di “Bicio”

I De André sfollano nel 1942 in una cascina di Revignano   Un uomo elegante esce dalla casa contadina. Lo chiamano Professore, incute soggezione, ma è...

Accadde nel terzo trimestre

10 anni 16 settembre 2007 Il drappo del Palio è firmato da Paolo Conte e conquistato dal rione San Secondo (rettore Marco Zappa) con Giovanni...

Voci astigiane tra le onde della guerra

Non ho mai conosciuto Giovanni Gotta da Viarigi, ben poco sapevo dell’incrociatore da battaglia della Regia Marina “Giovanni dalle Bande Nere” e ho fatto...

Quando le colline astigiane erano nel Golfo Padano

Il territorio punteggiato da importanti ritrovamenti fossili Una volta c’era il mare, lo sanno tutti. Ce ne ricordiamo quando negli anni si sono ritrovati scheletri...

Dai lampioni a gas alle lampade a led, storia della luce pubblica

Fino al 1910 ogni sera si accendevano 520 lanterne   Chi da generazioni è abituato ad accendere la luce premendo semplicemente il tasto di un interruttore,...

La rossa piemontese che piace al mondo Il Consorzio Barbera d’Asti fondato 70 anni...

Un vino popolare racconta la sua epopea La guerra è finita da un anno e mezzo e il 22 novembre 1946 nella sede della Camera...

CONTRIBUISCI A QUESTO ARTICOLO

INVIA IL TUO CONTRIBUTO

Hai un contributo originale che potrebbe arricchire questo articolo? Invialo ora, saremo lieti di trovargli lo spazio che merita.

TAG CLOUD GLOBALE

TAG CLOUD GLOBALE
INVIA IL TUO CONTRIBUTO

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE