venerdì 2 Dicembre, 2022
Home Autori I contributi di Gianluigi Bera

Gianluigi Bera

3 Articoli 0 COMMENTS

Lettera da Hasta a Roma: “Vivo qui tra gli astensi”

Parlano un latino buffo e anche i ricchi odorano di terra e di stalla   A Marco Aquilio Tusco, da Marco Calvisio Ultore, salute. Non hai...

Aglio olio acciughe

Viene citata nel XIV secolo come “sapor rusticorum” La bagna cauda è il piatto popolare piemontese che gode di maggior notorietà, anche fuori dai confini...

Nizza e Canelli da 400 anni assediate e divise

Questa è la vicenda storicamente documentata di un doppio assedio subito nel 1613 da due città. Quattrocento anni fa, nella tarda primavera, la valle Belbo fu teatro di battaglie che videro contrapposti eserciti stranieri e milizie al comando di capitani di ventura e nobili cavalieri. Non mancarono, come in tutte le guerre, atti di eroismo e di viltà, saccheggi e violenze, astuzie strategiche e depistaggi. Ci furono i due assedi, di segno opposto, ai danni di città distanti solo una decina di chilometri: Nizza e Canelli che hanno tratto anche da questi fatti storici spunti per rinfocolare il loro mai sopito campanilismo. Ecco che cosa accadde tra mantova, torino, asti e la spagna.